Concorso dirigenti scolastici

CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI LOMBARDIA: IL DECRETO CON IL CALENDARIO DEGLI ORALI … MA SOLO PER QUELLI CHE NON LI AVEVANO SUPERATI PRIMA.

28/12/2013 - 18:15
Leggi tutto

CONCORSO DIRIGENTI LOMBARDIA: ACCESSO AGLI ATTI - PRESENTAZIONE DOCUMENTAZIONE

19/12/2013 - 10:15
Con propria nota l'fficio VII – Dirigenti amministrativi, tecnici e scolastici indica le modalità per l'accesso agli atti amministrativi relativi alla procedura concorsuale. La domanda deve contenere l’indicazione precisa dei documenti a cui si intende accedere e le motivazioni sottese alla domanda stessa. I candidati che intendano prendere visione e/o estrarre copia degli elaborati scritti hanno la possibilità di produrre domanda di accesso agli atti amministrativi secondo le disposizioni indicate nella legge 241/1990. La richiesta deve contenere l’indicazione precisa dei documenti a cui si intende accedere e le motivazioni sottese alla domanda stessa. Può essere inviata preferibilmente al seguente indirizzo di posta elettronica: concorsodirigenti.lombardia@gmail.com oppure via PEC all’indirizzo: drlo@postacert.istruzione.it.
Leggi tutto

CONCORSO DIRIGENTI SCOLASTICI LOMBARDIA. ELENCO CANDIDATI AMMESSI ALLE PROVE ORALI.

13/12/2013 - 15:15
L' Ufficio Scolastico della Lombardia con Decreto n. 969 del 13 dicembre 2013 ha pubblicato sul proprio sito web , nonché su quello del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e sulla rete Intranet, l’elenco in ordine alfabetico dei candidati ammessi a sostenere la prova orale (allegato 1).
Leggi tutto

Concorso dirigenti: nominate le commissioni per la ricorrezione delle prove

28/09/2013 - 08:15
Pubblicato il Decreto Dipartimentale con la costituzione della Commissione e delle sottocommissioni esaminatrici del Concorso a Dirigente scolastico.
Leggi tutto

CONCORSO DS LOMBARDIA: OPERAZIONI DI RICOSTITUZIONE DEI PLICHI CONTENENTI LE PROVE SCRITTE DEL CONCORSO A DS

22/07/2013 - 21:15
Il 22 luglio 2013 la Direzione regionale ha pubblicato avviso avente per oggetto "Operazioni di ricostituzione dei plichi contenenti le prove scritte del concorso a n. 355 posti di dirigente scolastico in regione Lombardia (DDG per il personale scolastico del 13.07.2011, G.U. – IV Serie speciale – n. 56 del 15.07.2011) in esecuzione della sentenza n. 03747 del 2013 R.P.C. del Consiglio di Stato VI sez." Si dà avviso a tutti gli interessati che per ragioni logistiche le operazioni di ricostituzione plichi di cui in oggetto, d’intesa con la dott.ssa Carmela Palumbo, Direttore Generale della D.G. Ordinamenti scolastici e autonomia scolastica del MIUR, proseguiranno nelle giornate di mercoledì 24 e giovedì 25 luglio 2013 (con inizio alle ore 9.00) presso i locali dell’Itsos “Albe Steiner”, via San Dionigi, 36 Milano.Sarà possibile assistere in diretta streaming alle operazioni con collegamento al seguente indirizzo web www.maketv.it/evimediastudio  
Leggi tutto

Informativa al MIUR su concorso DS Lombardia

16/07/2013 - 16:30
Stamattina al MIUR si è svolto un incontro di informativa relativamente al concorso per dirigenti scolastici in Lombardia a seguito del suo annullamento con conseguente nuova correzione delle prove scritte disposta dal Consiglio di Stato.L’amministrazione in esito al dispositivo della sentenza ha già nominato la Commissione che procederà al reinserimento in busta degli elaborati al fine di garantire l’anonimato nella loro nuova correzione.Il MIUR ha prelevato le 52 buste con relativi elaborati in possesso del Consiglio di Stato che si aggiungeranno alle rimanenti buste giacenti presso l’USR Lombardia.Con ogni probabilità tali operazioni si svolgeranno il prossimo venerdì, 19 luglio.Dell’evento sarà presto dato avviso pubblico; per quanto prevede il dispositivo della sentenza, a richiesta degli interessati possono assistere alle operazioni al massimo dieci candidati.Subito dopo il MIUR procederà alla nomina della Commissione incaricata della ricorrezione degli elaborati.
Leggi tutto

Concorso Dirigenti Scolastici in Lombardia: si ricorreggono tutte le prove!

12/07/2013 - 14:15
Il Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale (Sezione Sesta), con sentenza depositata ieri sera ha rigettato il ricorso del Ministero  dell'Istruzione contro l'annullamento deciso dal Tar lombardo lo scorso anno del concorso a dirigente scolastico. Devono essere ricorretti tutti gli elaborati perché la sentenza impone, indicando tutte le procedure, la “rinnovazione della procedura concorsuale”, salvaguardando, ove possibile, “le fasi della procedura stessa immune dai vizi denunciati”. L’Amministrazione dovrà procedere quindi a nominare una commissione per procedere alla sostituzione delle buste … “con buste che assicurino l’assoluto rispetto del principio dell’anonimato” ed una commissione con il compito di “procedere ad una nuova valutazione degli elaborati di tutti i candidati che hanno superato la prova preselettiva”. Una lotta contro il tempo e un impegno alla responsabilità e serietà dell’Amministrazione che dovrà mettere in essere la “rinnovazione della procedura concorsuale nel rispetto delle regole indicate” dalla sentenza stessa. Tutto da rifare dunque! Certo, perché così vien detto. Tuttavia non possiamo, richiamando anche i nostri precedenti comunicati (nazionali e regionali), fare qualche osservazione e sottolineatura. Una sentenza che facciamo fatica a collocare rispetto a precedenti di autorevole scuola (Salomone o Pilato!) e che nell’immediato colpisce il funzionamento e l’organizzazione della scuola lombarda che dovrà garantire, attraverso l’istituto della reggenza (unica soluzione normativamente e contrattualmente possibile), il governo di più di 400 istituzioni scolastiche. Una sentenza che paradossalmente disattende, essa stessa, il principio dell’anonimato se solo si considera che molti elaborati sono ormai diventati di conoscenza pubblica. Una sentenza che, a ben vedere, è foriera di ulteriore contenzioso. Una sentenza che fa trapelare superficialità e pressappochismo di chi aveva il dovere di assicurare la regolarità delle procedure, ma che ne scarica gli effetti solo sui concorrenti. Una sentenza che ci conferma come ilreclutamento del personale affidato a procedure concorsuali elefantiache e farraginose sia sempre più esposto a contenziosi in tutte le fasi procedurali che affidano, di fatto, la scelta del personale esclusivamente alla via amministrativa, piuttosto che a quella della seria e trasparente certificazione delle competenze. Una sentenza che volendo far salvo il fatto che chi ritiene leso un proprio diritto ne cerchi la tutela, mette in discussione anche il risultato acquisito da altri, solo grazie alla propria preparazione e fatica. A questo punto viene solo da dire: Peggio la toppa dello strappo!
Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a RSS - Concorso dirigenti scolastici