Scatti, giovedì 6 dicembre i sindacati all'Aran

12/12/2012 - 21:49
A tutti i sindacati rappresentativi è stata recapitata la convocazione all'ARAN, per giovedì 6 dicembre, per avviare la trattativa sul recupero degli scatti. Un risultato importante della nostra mobilitazione. Ora siamo impegnati a concludere nel più breve tempo possibile e in modo positivo una partita che si sta trascinando da lungo tempo, tra inerzie e latitanze, rimosse soltanto grazie alla nostra mobilitazione. In un volantino, le ragioni di una scelta compiuta ancora una volta in modo ponderato, serio e coraggioso, che si contrappone all'inconcludenza di chi non sa andare al di là dei propri slogan.
Leggi tutto

SCATTI: Si è appena concluso l'incontro all'ARAN

12/12/2012 - 19:29
Counicato unitario dei segretari generali di Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda (Francesco Scrima, Massimo Di Menna, Marco Paolo Nigi e Rino Di Meglio) Le condizioni per chiudere presto e bene la trattativa sul recupero degli scatti ci sono: abbiamo avuto conferma, viste le cifre presentate dall’ARAN, che è possibile ottenere un buon risultato, salvaguardando una parte importante della retribuzione di tutti, ferma restando una dotazione significativa di risorse per il salario accessorio.
Leggi tutto

Concorso docenti: carta e penna saranno messi a disposizione.

12/12/2012 - 19:15
Con nota Prot. n. AOODGPER. 8899/bis del 23 novembre 2012 il Ministero ha fornito indicazioni per le Commissioni che il 17 e 18 dicembre assicureranno l'assistenza alle prove preselettive del concorso DDG n. 82 del 24 settembre 2012. La nota chiarisce sulla
  • costituzione del comitato di vigilanza,
  • opportunità di sospendere l'attività didattica,
  • messa a disposizione di carta e penna fornite dalla commissione
  • modalità di svolgimento della prova.
Leggi tutto

La via italiana all’inclusione scolastica

11/12/2012 - 12:05
La via italiana all’inclusione scolastica Si è svolto ieri, 6 dicembre, presso il MIUR, il seminario nazionale “La via italiana all’inclusione scolastica: valori, problemi, prospettive”. Alla presenza del sottosegretario Marco Rossi Doria, è stata comunicata l’imminente emanazione di una direttiva ministeriale che:
  • fornirà alle scuole indicazioni per la presa in carico di alunni con Bisogni Educativi Speciali (di seguito indicati con BES);
  • definirà le modalità di organizzazione, le funzioni e la composizione del personale dei Centri Territoriali di Supporto (CTS);
  • individuerà in un piano di formazione di tutti i docenti curriculari una priorità non eludibile.
E' indicata come area dei Bisogni Educativi Speciali quell’area di svantaggio scolastico che ricomprende problematiche diverse e tre grandi sottocategorie: quella della disabilità, quella dei disturbi evolutivi specifici e quella dello svantaggio socio-economico, linguistico, culturale.
Leggi tutto

TAR LOMBARDIA annulla il concorso a Dirigente Scolastico

19/07/2012 - 12:37
Il controluce annulla il primo piano: la valutazione. Questo l'effetto vero (non fotografico) della sentenza emessa ieri, 18 luglio,  dalla 4^ Sezione del TAR Lombardia. In questo modo, così come tutti i gatti di sera paiono neri, l'annullamento del concorso a dirigente scolastico azzera la differenza tra chi ha ottenuto una valutazione positiva e chi no.  Dall’esame svolto, è emerso nitidamente che il contenuto del cartoncino, contenente i dati anagrafici dei candidati, risulta agevolmente leggibile, se posto in controluce, anche all’interno della busta bianca piccola in cui il predetto cartoncino è stato posto dallo stesso candidato. così si legge, tra l'altro, nella sentenza che rileva con ciò “il carattere invalidante di qualsiasi disomogeneità contenutistica o formale delle buste, ove suscettibile di arrecare un vulnus al principio di anonimato, rendendo riconoscibile la provenienza dei testi in questione” (Consiglio di Stato, VI, 6 aprile 2010, 1928). Ci sembra proprio questo il cuore della questione: la trasparenza in controluce (e possiamo immaginarci le commissioni occupate ad analizzare in controluce il contenuto della scheda anagrafica contenuta nella busta piccola) ha realmente viziato la correzione e la valutazione delle prove scritte? Vorremmo, per tutelare i diritti di tutti, che chiarezza (trasparenza) venga fatta sui contenuti proposti dai candidati. Se, invero, la valutazione di quanto prodotto in sede di prove scritte è l'oggetto su cui si fonda la controversia, allora è la votazione attribuita che deve essere (certamente anche con la questione procedurale e di garanzia) decisamente e seriamente affrontata.  
Leggi tutto

Pagine

Abbonamento a CISL Scuola Lombardia RSS